domenica 26 maggio 2013

Nuovi stimoli

Ci sono giornate che non sono come tutte le altre.
Giornate che lasciano il segno, giornate che aspetti da settimane, tanto che temi non abbiano in serbo per te quello che attendi e vuoi.
Sono giornate contornate da toni di azzurro pastello, su cui tu ricami mille ghirigori e in esse ci metti, in termini di investimento emotivo, praticamente tutto quello che conta di te stesso.
Ieri per me è stata una giornata di questo tipo.
Una giornata attesa e fortemente voluta nella sua struttura finalizzante, che alla fine ha preso la direzione migliore che poteva prendere.

Perché alla fine avevano ragione i Velvet. Non ne ho mai dubitato, ma quando la loro canzone migliore, Funzioni Primarie, si rivela nella mia vita in tutta la sua forza, me ne rendo conto particolarmente.
Quello che ci fa andare avanti sono gli stimoli, ma non sempre quelli che abbiamo già bastano. Magari ci sono effettivamente, e sono belli, validi. Non sono da rinnegare, perché aiutano tantissimo anche loro, e sono preziosi alleati nella quotidianità.
Ma capita che ad un certo punto nuovi stimoli arrivino a reclamare attenzione, a suggerirti che hai bisogno anche di loro, perché loro ti possono far del bene, perché è arrivato il loro momento, il momento di iniziare qualcosa di nuovo, bello e - appunto - stimolante.
Non sono per forza stimoli di cui è alla ricerca disperata: spesso sono stimoli a cui uno non pensa, ma poi si palesano all'improvviso e diventano una delle cose più importanti, una delle cose che ti spingono e tirano.
Ma sapete qual è la loro magia più grande? È quando fanno il giro completo su loro stessi e ribaltano la prospettiva: da spinte per restare a galla diventano spunto e occasione per essere positivi verso l'esterno. Capita allora che quel nuovo stimolo a vivere in modo pieno la propria vita non sia una cosa solo individuale, ma anzi necessiti di un collegamento esterno, con l'altro da sé, che è un tutt'uno con lo stimolo ed è causa e conseguenza al tempo stesso della maggior parte dei pensieri e delle azioni quotidiane.
Molla e contemporaneamente meta. In mezzo, ci sta tutto un percorso articolato che i più fortunati hanno la possibilità di percorrere e scoprire.
Pare che io in quest'occasione sia uno di quei fortunati, pare che abbia trovato un nuovo stimolo che rappresenta una rinnovata energia quanto l'obiettivo verso cui voglio far confluire questa energia positiva :)
È un buon momento per sorridere e far sorridere, dopotutto :)

3 commenti: